martedì 7 aprile 2015

Tiramisù ricco all'amaretto con uova pastorizzate

Oggi vi propongo la mia specialità: il tiramisù ricco al gusto di amaretti. Il dolce, se decorato in modo elegante regge bene il peso di "dolce di gran classe" da presentare anche in occasioni particolarmente importanti, ma cosa più importante il dolce contiene poche uova e se volete, potete pastorizzarle per una vostra maggiore sicurezza alimentare.
Tiramisù ricco all'amaretto

  • gr: 300 di mascarpone freschissimo,
  • gr: 300 di savoiardi,
  • gr: 80 di biscotti amaretti sbriciolati,
  • gr: 200 di zucchero,
  • 2 uova grandi freschissime,
  • ml: 150 di caffè ristretto,
  • poche gocce di aroma vaniglia,
  • 1 bicchierino di cognac,
  • panna fresca montata e chicchi di caffè per decorare.
Preparare la bagna per i biscotti con ml: 250 di acqua calda e gr: 80 di zucchero e sciogliere bene, quindi aggiungere ml: 100 di caffè e la vaniglia e fare raffreddare. Montare in una ciotola i tuorli con il resto dello zucchero con le fruste elettriche o il robot fino a che diventano spumose e unire, aiutandovi con una spatola, il mascarpone mescolando delicatamente, il bicchierino di cognac e per ultimo gli albumi montati anch'essi a neve fermissima con un pizzico di sale. Adesso dividere la crema in 3 parti e ad una parte di esse unire gli amaretti sbriciolati e ml: 50 di caffè ristretto. foderare uno stampo rettangolare che possa contenere 10/ 12 biscotti allineati, con la carta forno e cominciare l'assemblaggio del dolce: fare il primo strato sul fondo del contenitore con una parte di crema chiara, quella senza i biscotti sbriciolati, inzuppare leggermente i biscotti nella bagna e ricoprire la crema posandoli leggermente senza affondarli, quindi fare il secondo strato di crema usando quella scura al caffè e ricoprire con un secondo strato di biscotti inzuppati leggermente e posati piano senza affondarli, quindi ricoprire con l'ultima parte di crema chiara e ricoprire nuovamente con l'ultimo strato di biscotti inzuppati. Pareggiare bene la superficie, coprire con un foglio di carta forno e mettere in frigo almeno 3 ore prima di decorare, oppure 20 minuti in freezer e poi passare alla decorazione.
Togliere la carta forno e capovolgere il dolce su un vassoio rettangolare da portata o di cartone fondo torta, togliere delicatamente la carta tutta intorno e decorare il dolce con la panna montata e i chicchi di caffè come foto oppure lasciate decidere alla vostra fantasia.
N.B. Per pastorizzare le uova puoi usare la metà dello zucchero per montare i tuorli e usare l'altra metà per la pastorizzazione seguendo il procedimento che ho già spiegato nella ricetta del " parfait di mandorle" o nel " il mio tiramisù alle fragole". Vedi post

Nessun commento:

Posta un commento