domenica 17 maggio 2015

Il polpettone al sugo della domenica

Tutte le volte che faccio il polpettone a casa mia è giorno di festa, e non perchè lo faccio sempre di domenica, ma perchè è una festa per gli occhi e per il palato: il suo sapore è unico e porta tutti in visibilio.
Dovete assolutamente provarlo, affettato su un generoso piatto di spaghetti o linguine e una bella mano di parmigiano.
Come sempre vi indico le dosi sufficienti per un pranzo per 4 persone.
Polpettone al sugo della domenica

  • gr: 400 di spaghetti o linguine,
  • gr: 300 tritato di manzo,
  • gr: 200 tritato di maiale o 2 salsicce sbriciolate,
  • 2 uova bio,
  • gr: 100 di formaggio feta o ricotta salata,
  • gr: 80 di pangrattato,
  • 1 cucchiaino di origano secco,
  • 3 carote e 2 cimette di timo fresco(o 1 cucchiaino se secco),
  • gr: 30 di formaggi semistagionati a vostro piacere,
  • olio d'oliva evo, sale e pepe q.b.
e per il sugo al pomodoro:
  • 2 cipolle tritate e 1 spicchio d'aglio,
  • 1 peperoncino  privati dei semi interni,
  • 1 passata di pomodoro da ml: 700,
  • 1 pizzico di origano.
Affettare le 3 carote, sistemarle in una teglia non molto grande, condire con il timo,sale pepe o un filo d'olio e infornare a 180 ° per 15 minuti e passiamo alla carne che andrà condita con sale, pepe, origano, pangrattato, le 2 uova e e la feta o la ricotta sbriciolata. Impastare bene e formare il polpettone che andrà sistemato nella teglia delle carote già in cottura nel forno, dopo aver tolto le carote e messe da parte Proseguire la cottura per altri 25 minuti fino a che il polpettone è cotto.
Intanto prepariamo il sugo mettendo in una padella ben calda, con 4 cucchiai d'olio d'oliva il peperoncino già tagliato a metà e soffriggere un po', togliere dal tegame: servirà per la decorazione del piatto e versare nell'olio caldo la cipolla, l'aglio tritato e l'origano. Rosolare bene fino a che la cipolla assuma un bel colore ambrato e versare la passata, diluire leggermente con un po' d'acqua e coprire lasciando cuocere il sugo per 10 minuti. Togliere il polpettone dal forno e sistemare nella padella con il sugo in cottura dove vi affonderà per metà, sistemare pure le carote, grattugiarvi sopra i  30 gr: di formaggi semistagionati che vi trovate in frigo ( tipo: primosale al pepe nero o peperoncino, emmental, fontina, provola... o 2 di questi tipi insieme, a vostro gusto), il peperoncino fritto che avete messo da parte e infornare nuovamente fino allo scioglimento dei formaggi che coleranno lungo il polpettone.
Cuocere gli spaghetti al dente, condire con il sugo e accompagnare il piatto con il polpettone affettato e sistemato pure sulla pasta. Decorare con timo fresco o rosmarino.

Nessun commento:

Posta un commento