venerdì 1 maggio 2015

Ricetta siciliana: la caponata

Piatto tipico siciliano per eccellenza che, come per tante altre ricette popolari, subisce le personali interpretazioni date dalle varie zone di preparazione del piatto. Fermo restando che l'ingrediente principale è la melanzana nostrale fritta, la caponata si può trovare preparata con l'aggiunta di altri ingredienti tipo carote, sedano da costa o peperoni. La ricetta che vi posto oggi è quella che mio padre in persona( ancora oggi che ha 83 anni è lui che assaggia e regola di gusto) supervisionava in cucina quando, in piena estate, lui stesso portava le melanzane appena raccolte, il sedano da taglio( più piccolo e più aromatico di quello da coste) e le cipolle rosa tipiche del mio paese: grandi e dolcissime. La caponata continua ad avere, a casa nostra, lo stesso sapore che aveva quella che faceva la nonna( sua madre) e piace a tutti.Un'ultima nota: nel mese di luglio prima andava a raccogliere i capperi spontanei sui muri vecchi in campagna e solo dopo che erano pronti sotto sale si poteva fare la caponata, non prima.

  • 4 belle melanzane nostrali( varietà durona),
  • 2 cipolle rosa,
  • gr: 700 di pomodoro fresco da pelato,
  • gr: 200 di olive verdi in salamoia,
  • gr: 50 di capperi sotto sale,
  • gr: 100 di sedano da taglio( più piccolo e più aromatico del sedano da coste),
  • aceto di vino bianco e 1 cucchiaio di zucchero,
  • olio di semi di girasole per friggere,
  • olio d'oliva evo, sale e pepe q.b.
Tagliate le melanzane già pulite a fetta di cm: 2 circa e poi a dadini, sistemare in un colapasta e salare, lasciare qualche ora a perdere un po' del loro liquido
 in eccesso: ciò servirà a non fare assorbire troppo olio durante la frittura
che risulterà più leggera. Friggere in abbondante olio di semi di girasole e lasciare su carta da cucina a perdere l'unto.Snocciolare le olive, sciacquare il sale dai capperi e lavare e tagliare a pezzi di cm: 1,5 le foglie del sedano, che andranno sbollentate pochi minuti in acqua bollente insieme alle olive verdi per dissalare, scolare e passare sotto un getto di acqua fredda. Mettere il pomodoro in una pentola con acqua bollente per pochi minuti, quindi spellare e privare dei semi che raccoglieremo in un colino per raccogliere il liquido e tagliare il pomodoro a dadini. Tritare la cipolla e rosolare in un tegame con 3 cucchiai d'olio d'oliva e quando diventa lucida e morbida aggiungere la polpa del pomodoro con il liquido recuperato dai suoi semi e cuocere per 10 minuti, quindi aggiungere il sedano con le olive e i capperi dissalati e cuocere per altri 10 minuti, quindi aggiungere l'aceto, lo zucchero e 1 cucchiaino di sale, un pizzico di pepe e assaggiare per regolare l'agrodolce a proprio gusto, e per ultimo aggiungere le melanzane fritte lasciando insaporire 4 o 5 minuti, quindi togliere dal fuoco e fare raffreddare bene prima di servire

Nessun commento:

Posta un commento