domenica 22 novembre 2015

Spaghetti allo scoglio al cartoccio

Un classico della cucina italiana in una nuova veste: gli spaghetti allo scoglio ma serviti caldissimi in un ricchissimo cartoccio, dove aromi, profumi e sapori si incontrano sapientemente. Per 4 persone.

  • 400 gr di spaghetti grossi;
  • 400 gr di vongole veraci già spurgate e sciacquate;
  • 500 gr di cozze pulite e raschiate;
  • 250 gr di moscardini già puliti;
  • 200 gr di gamberi sgusciati;
  • 3 spicchi d'aglio;
  • 1 peperoncino rosso fresco (facoltativo);
  • 500 gr di pomodori perini maturi;
  • mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato;
  • olio d'oliva evo;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;

Sistemare le cozze e le vongole in una capace padella, coprire e fare aprire a fuoco vivace quindi estrarre i molluschi dai gusci (tenendone alcuni per la decorazione) e filtrare il liquido. Rosolare 2 spicchi d'aglio in un tegame con 2 cucchiai di olio d'oliva quindi aggiungere i pomodori spellati e privati dei semi, il peperoncino intero (che poi toglieremo), sale e pepe e fare cuocere per una decina di minuti. Frullare il tutto con il frullatore ad immersione.
Rosolare i moscardini tagliati a striscioline sottili e i gamberi in una padella con 3 cucchiai di olio e 1 spicchio d'aglio schiacciato, unire le cozze e le vongole preparate prima, sfumare con il vino e fare insaporire per 5 minuti a fuoco moderato, quindi unire il sugo di pomodoro già frullato e il prezzemolo tritato e intanto cuocere gli spaghetti al dente. Scolare e condire subito con un filo d'olio d'oliva e la metà del sugo pronto, mescolare bene e versare in una teglia foderata con un foglio di alluminio unto d'olio, condire con il resto del sugo, le cozze e le vongole che avevate tenuto da parte. Chiudere il cartoccio e infornare in forno caldo a 200° per 10 minuti. Servire il cartoccio caldissimo sistemato in un piatto grande da portata a centro del tavolo, cospargere con prezzemolo tritato e lasciando liberi i commensali di servirsi da soli.

Nessun commento:

Posta un commento