domenica 6 marzo 2016

Da donna a donna: auguri con la torta mimosa

Se vi piace la cheesecake non potrete non amare questa torta: una bontà superlativa, da leccarsi le dita. Preparatela per voi stesse e dividetela con le vostre amiche, sarà un piacere passare una serata con un buon dolce e perchè no, un buon bicchiere di vino passito della mia terra. Le dosi indicate bastano per 6/8 porzioni.
Per il fondo della torta:

  • 300 gr di frollini alla panna tritati finemente,
  • 150 gr di burro liquefatto,
e per la crema:
  • 350 gr di yogurt all'ananas con pezzi di frutta,
  • 200 ml di panna montata già zuccherata
  • 100 ml di latte tiepido,
  • 50 gr di zucchero a velo,
  • 12 gr di gelatina in fogli,
  • 300 gr di pan di spagna preparato precedentemente,
  • 200 gr di crema pasticcera già pronta.
In una ciotola mescolare il burro con i biscotti tritati e sistemare il composto sul fondo di una tortiera apribile di 24 cm di diametro e, prima di mettere in frigo a rassodare, foderare il bordo della tortiera con una striscia di carta forno della stessa misura del bordo, con del burro per fare attaccare la carta al bordo: questa operazione faciliterà l'apertura del cerchio apribile senza rovinare la torta. Ammollare per 5 minuti la gelatina in acqua fredda, strizzare bene e scioglierla completamente nel latte tiepido e unire allo yogurt, aggiungere lo zucchero a velo e per ultimo la panna montata. Versare nella tortiera con il fondo di biscotti, che avevamo messo in frigo e, con la spatola sistemare raccogliendo il più possibile verso il centro come per fare una cupola e mettere nuovamente in frigo. Meglio sarebbe fare la sera precedente in modo che il dolce si rassodi tutta la notte. 
Tagliare il pan di spagna, privato delle croste dorate, in piccoli dadini, distribuire un velo di crema pasticcera su tutta la superficie cercando di arrotondare il più possibile la forma e attaccare con una leggera pressione tutti i dadini di pan di spagna.  Decorare a piacere con qualche fiocco di panna e fragoline oppure un rametto di mimosa fresco o una rosellina rossa...

Nessun commento:

Posta un commento