martedì 20 settembre 2016

Ricetta siciliana: le sarde a beccafico

La ricetta delle sarde a beccafico che vi propongo oggi è un piatto della cucina siciliana che affonda le sue origini nella cucina araba, la quale ha lasciato un segno indelebile nella cultura gastronomica della mia amata Sicilia. La ricetta è molto semplice, a patto di procurarvi le sarde già pulite dal vostro pescivendolo di fiducia, con le quali preparare degli involtini ripieni di pangrattato, uva passa e pinoli, il tutto aromatizzato con succo di limone e zucchero. In genere le sarde a beccafico vengono servite come antipasto ma possono rappresentare anche un buon secondo piatto.

Ingredienti per 6/8 persone:



  • 1 kg di sarde fresche, pulite e spinate;
  • 150 gr di pangrattato;
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato, (facoltativo);
  • 4 filetti di sarde salate o acciughe sottolio;
  • 50 gr di uva passa o uvetta sultanina;
  • 20 gr di pinoli;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo fresco, tritato;
  • 2 limoni bio, lavati;
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • olio extravergine d’oliva
  • una dozzina di foglie d'alloro;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;

Per prima cosa sciacquare le sarde, già pulite e aperte a libro, sotto l’acqua, lasciare a scolare e tenere da parte. 
Preparare il ripieno delle sarde a beccafico: in una padella dal fondo largo, versare un filo d’olio d’oliva e tostare il pangrattato, quindi mettere in una ciotola ed utilizzate la padella per sciogliervi le acciughe in 2 cucchiai di olio ed aggiungervi i pinoli e l’uva passa precedentemente fatta rinvenire in acqua calda e scolata. A questo punto, togliere dal fuoco, aggiungere il pangrattato tostato, la scorza grattugiata di mezzo limone, versare anche il pecorino grattugiato, il trito di prezzemolo fresco, una spolverata di sale e una di pepe nero, lo zucchero quindi mescolare bene il tutto. Sistemare le sarde scolate sul piano da lavoro aggiungere un cucchiaino di condimento al centro poi arrotolare.
Disporre le sarde in una teglia unta d’olio d’oliva alternandole con foglie di alloro e fettine sottili di limone. Quando tutte le sarde saranno arrotolate e disposte nella teglia, irrorate con il succo di mezzo limone, cospargere ancora con del pangrattato tostato e infornare in forno già caldo a 200° per 15/20 minuti. Vanno servite tiepide o fredde, decorando con fettina di limone e prezzemolo.

Nessun commento:

Posta un commento