lunedì 6 febbraio 2017

Salsa verde alla piemontese

Ho voluto provare questa salsa a base di acciughe e l'ho trovata veramente ottima e di mio gusto. La consiglio anche a voi per accompagnare la carne bollita oppure per condire delle bruschette o dei crostini. Se non la consumate subito, potete conservarla qualche giorno in frigorifero coperta d’olio extra vergine di oliva.

  • mezzo mazzetto di prezzemolo;
  • 1 spicchio d’aglio piccolo;
  • 4 filetti di acciuga sott’olio (o un’acciuga sotto sale deliscata e dissalata);
  • 1 tuorlo d’uovo sodo;
  • 1 cucchiaino di capperi in salamoia (facoltativo);
  • 2 cucchiai di mollica di pane;
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco;
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • sale marino e pepe nero appena macinato (o peperoncino, facoltativo);
Abbiamo due modi di procedere: tritare gli ingredienti al coltello (o con la mezzaluna) oppure al mixer. Se scegliete la seconda ipotesi, dovrete avere l’accortezza di mettere le lame del mixer in frigorifero prima di utilizzarle, in modo tale che, durante la lavorazione, non surriscaldino eccessivamente gli ingredienti rischiando di cuocerli e di cambiarne il gusto.
Tritare il prezzemolo già sfogliato e pulito con le acciughe, l'aglio privato dell'anima e il tuorlo d'uovo sodo, aggiungendo poco olio per volta. Ammollare la mollica di pane con l'aceto di vino bianco e aggiungerla al composto precedente, continuando a mescolare.
Aggiungere dell’altro olio, se necessario, fino a raggiungere la giusta densità di una salsa da spalmare, aggiustare di sale e di pepe e riporre in un contenitore in vetro. Lasciar riposare in frigo, coperto, per un giorno: il giorno dopo sarà ancora più gustosa e dal gusto più rotondo.

Nessun commento:

Posta un commento