giovedì 19 luglio 2018

Tortino vegano di farina di ceci con funghi, cipolla e origano

Assolutamente da preparare questo gustoso tortino a base di farina di ceci e verdure, ma voi potete anche chiamarla frittata senza uova perchè la richiama sia nell'aspetto che nel gusto.
La frittata vegana è un piatto molto noto tra chi segue una dieta totalmente green. Non è altro che una rivisitazione della farinata ligure o della cecina toscana: una pastella di acqua e farina di ceci, che può essere cotta sia in forno che in padella e può essere arricchita da verdure, spezie e ingredienti a scelta. Proprio come la frittata può essere alta o bassa, a seconda dei vostri gusti ma soprattutto è ideale per smaltire avanzi di verdure siano lesse, crude oppure grigliate. Per una migliore riuscita finale si consiglia di fare riposare la pastella preparata almeno 4 ore, quindi se volete preparare il tortino per pranzo preparate la pastella il mattino (ci vorranno pochi minuti) e lasciatela in frigo a riposare, ma può restare lì ad attendervi anche se cambiate idea e decidete di prepararla per cena.
Le dosi indicate bastano per 2 persone e una padella da 22/24 cm di diametro.
  • 150 gr di farina di ceci bio;
  • 400 ml di acqua;
  • 1 cucchiaino raso di sale marino;
  • una spolverata di pepe nero appena macinato;
  • 2 funghi prataioli freschi;
  • mezza cipolla rossa o rosa;
  • olio extravergine d'oliva;
  • origano q.b;
Per preparare il tortino versare la farina di ceci, il pepe nero e il sale in una ciotola. Aggiungere a poco a poco circa 400 ml di acqua e mescolare con una frusta per sciogliere tutti i grumi. Se dovessero formarsi e non riuscite a scioglierli basterà passare il tutto in un colino aiutandovi con il cucchiaio quindi coprire e lasciare in frigo.
Dopo il dovuto riposo tirare fuori la pastella dal frigo e mescolare bene e intanto preparare il ripieno. Pulire i funghi e affettarli sottilmente con una mandolina, affettare sottilmente anche la cipolla che andrà spolverata di sale e strapazzata un poco schiacciandola con le dita per ammorbidire. Unire ai funghi e condire con abbondante origano.
Fate scaldare un 2 cucchiai di olio in una ottima padella antiaderente e dal fondo spesso e versateci poco meno della metà del preparato. Coprire e fare cuocere a fuoco basso per circa 7/8 minuti fino a che si rapprende. A questo punto distribuire bene con una paletta su tutta la superficie le verdure preparate prima, versare il resto della pastella, coprire e continuare la cottura sempre a fuoco basso per almeno 10 minuti. Quando si sarà tutta rappresa e alzando una lato la vedrete colorita è il momento giusto per girarla aiutandovi con una coperchio piatto e unto precedentemente di olio d'oliva. Coprire di nuovo e continuare la cottura per altri 10/15 minuti abbondanti quindi spegnere e lasciare a riposare coperto per altri 15 minuti. Ricordate che in tutto deve cuocere almeno 30 minuti e fatela sempre riposare altri 15 prima di spadellare. In alternativa potete cuocere il tortino anche in forno: 25/30 minuti a 180/200° in una teglia foderata con carta forno, ma in quel caso sarebbe meglio mescolare le verdure nella pastella e versare il tutto per fare un'unica cottura.

Nessun commento:

Posta un commento