martedì 21 marzo 2017

Cavoli, broccoli e cavolfiori

Il cavolo, ortaggio così antico eppure sempre così attuale, una delle verdure più nutrienti e salutari del mondo. Dovrebbe essere considerato fondamentale per la nostra alimentazione, per via della ricchezza e varietà delle sua proprietà benefiche. La comunità scientifica continua ad allungare la lista delle sue proprietà, collocando l'ortaggio tra la parola "benefico" e "miracoloso". Si passa dalle proprietà antiossidanti e disintossicanti a quelle antiinfiammatorie e antitumorali infatti i cavoli e le
loro infiorescenze: broccoli e cavolfiori, giocano un ruolo importante nelle ulcere intestinali, nel contrastare i radicali liberi e nei problemi di pressione arteriosa, svolgendo inoltre ottima azione preventiva sui problemi di prostata, occhi, cuore e ossa.Tra le caratteristiche benefiche dei cavoli spiccano le proprietà antinfiammatorie. L'infiammazione è la causa principale di malattie come artrite, patologie cardiache e autoimmuni, che possono comparire a causa di un eccessivo consumo di prodotti di origine animale. Il cavolo è un potente antinfiammatorio naturale, in grado di prevenire e di alleviare le patologie infiammatorie. È stato provato scientificamente che il consumo di cavoli si rivela efficace per ridurre il rischio di contrarre alcuni tipi di cancro, con particolare riferimento al cancro al seno, alla vescica, alle ovaie, al colon e alla prostata. Il consumo di cavoli aiuta il nostro organismo a disintossicarsi. Alcuni componenti presenti nel cavolo sarebbero infatti in grado di regolare l'eliminazione delle tossine a livello genetico. La cottura al vapore permette che il cavolo mantenga le sostanze nutritive necessarie ad abbassare il colesterolo. Il vapore permette infatti di non alterare troppo la qualità delle fibre vegetali presenti nei cavoli. Affinché il cavolo mantenga le proprie caratteristiche benefiche, la cottura non dovrà superare i 5 minuti. Potrete condire i cavoli con olio, pinoli e aceto balsamico per renderli ancora più saporiti e gustare una nutriente insalata autunnale.
Per riuscire ad ottenere tutti i benefici per la salute garantiti dai cavoli e dagli ortaggi della famiglia delle crucifere, basterà arricchire la vostra dieta consumandoli almeno due o tre volte alla settimana, in porzioni abbondanti. È ricco di vitamina A e vitamina C, ma anche di carotenoidi e flavonoidi dalle spiccate proprietà antiossidanti, che con la loro azione contribuiscono alla prevenzione dei malanni e dell'invecchiamento precoce. I cavoli contengono oltre 45 tipi di flavonoidi, con la quercitina al primo posto. I flavonoidi presenti nei cavoli uniscono benefici antiossidanti e antinfiammatori, che lo rendono un alimento adatto per la prevenzione dello stress ossidativo. 
Il cavolo è ricco di ferro infatti contiene più ferro, per caloria, di una bistecca. L'assimilazione del ferro contenuto negli alimenti di origine vegetale è facilitata dal consumo di cibi ricchi di vitamina C. Inoltre, questo ortaggio contiene più calcio per caloria del latte. Il nostro corpo sarebbe in grado di assimilare il calcio vegetale ancora meglio rispetto al calcio derivato dai latticini. 

Nella famiglia dei cavoli troviamo il cavolo riccio, il cavolo nero e rosso, il cavolo verza, il cavolo cappuccio, il cavolo broccolo e i cavolfiori.

Unico consiglio che vale, sia per i cavoli che per tutte le verdure e gli ortaggi, è quello di consumare gli stessi, oltre che crudi, lessati in modo più velocemente possibile o al vapore per evitare che perdano, nell'acqua di cottura, tutte le vitamine ed i minerali in essi contenuti. Se cucinate il cavolo ricordate che l’acqua di cottura e un’eventuale aggiunta di miele, è molto utile contro gli abbassamenti di voce, il raffreddore, l’asma e la bronchite. La sola acqua di cottura porta benefici in caso di diarrea e dissenteria, ma anche in caso di stitichezza.
In caso di sbronza, per alleviare gli effetti del “giorno dopo”, è consigliabile un brodo concentrato di cavolo e gli effetti sono garantiti. In ultimo, ma non meno importante si indica come una vera e propria panacea, il succo di  cavolo crudo, magari mischiato a quello di carota o una mela e un po’ di limone, è un vero rinvigorente nelle situazioni di estremo affaticamento e di carenze vitaminiche.

Insalata di cavolo cappuccio e carote
Insalata di cavolo cappuccio, mela e carote
Il cavolo cappuccio è una deliziosa verdura adatta alla preparazione di diverse pietanze. Oltre ad essere tra gli ortaggi più nutrienti in assoluto, è ricco di calcio, omega 3 e 6, fibre e ferro, rinforza il sistema immunitario ed ha importanti proprietà antinfiammatorie. Visti i numerosi benefici, dovrebbe essere utilizzato regolarmente nell'alimentazione di adulti e bambini. Numerose sono le tipologie esistenti, tutte caratterizzate da apprezzate qualità nutrizionali e da un diffuso utilizzo in cucina, sia nella versione cotta che cruda. Tra questi rientrano il cavolo bianco, quello cappuccio, quello viola, quello nero e la verza. Può essere mangiato anche da crudo affettato molto sottilmente e condito con olio, sale, pepe e limone oppure con maionese e yogurt o latticello come nel caso della coleslaw, tipica insalata di origine anglosassone o cotto al vapore, bollito (per la preparazione di zuppe) o al forno. Possiamo variare gli ingredienti della nostra insalata di cavolo, ben sapendo che le proprietà nutrizionali di questo ortaggio fantastico giocheranno sempre a nostro favore. Si può anche fare fermentare per la preparazione dei famosi crauti tedeschi, ma quella è tutta un'altra storia. Vi rimando alle ricette da me pubblicate precedentemente.

Nessun commento:

Posta un commento