mercoledì 22 marzo 2017

Tutto sullo zenzero


Lo zenzero è una pianta erbacea di origine asiatica, della quale si utilizza il rizoma carnoso, famoso per le sue proprietà curative. Tra le proprietà più studiate e apprezzate ricordiamo quelle antisettiche e le proprietà digestive e stimolanti. Le proprietà ed i benefici dello zenzero erano già noti alle popolazioni dell’antichità. In Asia lo zenzero viene utilizzato da millenni, per i suoi innumerevoli benefici. Dall'inizio del millennio esso si è diffuso anche in Occidente, dove numerosi studi scientifici hanno confermato le sue proprietà. Attualmente in India e Cina viene utilizzato prevalentemente per insaporire i piatti, soprattutto quelli a base di carne.
Utilizzato principalmente come spezia, grazie al suo sapore pungente, in realtà in cucina rivela una versatilità notevole, spaziando dalla preparazione caramellata tipica del Giappone, al Ginger Ale, bevanda diffusissima in Nord America, alla birra allo zenzero e ai biscotti natalizi allo zenzero del Regno Unito e del Nord Europa. Inoltre unisce una varietà di effetti benefici sulla salute, dalle riconosciute proprietà antiemetiche a quelle presunte antiinfiammatorie e antiossidanti. Ogni nazione in cui è diffuso, in realtà, ha assegnato allo zenzero compiti specifici, per cui se nel mondo anglosassone il Ginger Ale è una bevanda destinata a combattere nausea e dispepsia, in Cina il rizoma viene usato come rimedio per il raffreddore, e nelle nazioni in via di sviluppo è utilizzato contro la diarrea. Attualmente in India e Cina viene utilizzato prevalentemente per insaporire i piatti, soprattutto quelli a base di carne.Negli Stati Uniti la FDA, Food and Drug Administration, lo ha riconosciuto come "generally recognized as safe"; per quanto l'assunzione di zenzero abbia anche delle controindicazioni, sia per eventuali interazioni con altri medicinali, sia per specifici disturbi per lo più legati all'apparato digerente.  

Dopo questa doverosa presentazione parliamo delle sue proprietà: in alcuni paesi dell'Asia è comunemente usato in caso di influenza e raffreddore, in caso di digestione lenta, difficile e di problemi digestivi di varia natura. E’ inoltre consigliato nelle diete per depurare l’organismo perché favorisce l’espulsione delle tossine. Viene utilizzato come antidolorifico, soprattutto per mal di testa e mal di denti; avrebbe effetto antalgico anche sotto forma di impacchi. 
Lo zenzero è anche un potente antinfiammatorio per problemi alle articolazioni ed è indicato per artrite, febbre, mal di testa, mal di denti, tosse, bronchite, artrosi, artrite reumatoide, tendiniti, colesterolo alto e per la pressione sanguigna e può anche prevenire la formazione di coaguli di sangue interni. Lo zenzero è anche un ottimo anti-virale. 

Nonostante queste virtù, lo zenzero non può essere usato con leggerezza, soprattutto in determinate circostanze di salute. Per esempio, lo zenzero è sconsigliato per le persone che soffrono di calcoli biliari perché le sue proprietà digestive e stimolanti, consistono nello stimolare il rilascio di bile dalla cistifellea, ottimo per chi ha digestioni difficili ma dannoso per chi soffre di gastriti o calcoli.Chi soffre di colon irritabile, dovrebbe evitarlo o limitarne l’uso perché le sue proprietà stimolanti si esplicano anche a carico della muscolatura dell’intestino. Le proprietà dello zenzero sono utili per chi soffre di stipsi o stitichezza ma controindicate nei soggetti che soffrono di sindrome del colon irritabile. Tra le controindicazioni da non sottovalutare, si segnala che lo zenzero non va assunto in caso di alcune patologie come la gastrite, perché può favorire la comparsa di ulcere, o in concomitanza all'assunzione di determinati farmaci.
Se si segue una terapia farmacologica o si soffre di determinati disturbi, prima di assumere lo zenzero, chiedete parere al vostro medico di fiducia. In particolari fasi della vita, come in gravidanza, l’uso dello zenzero può essere consentito solo a bassi dosaggi quindi meglio farsi seguire dagli esperti. In casi particolari, lo zenzero potrebbe innescare reazioni allergiche di varia natura. In genere, la reazione allergica allo zenzero innesca eruzione cutanee e inoltre presenta maggiori controindicazioni se assunto in polvere. In alcuni soggetti, infatti, può provocare mal di stomaco e gonfiore addominale con produzione di gas. Lo zenzero fresco è maggiormente controindicato nei soggetti che soffrono di infiammazioni all'intestino e ulcere.
In casi particolari, lo zenzero potrebbe innescare reazioni allergiche di varia natura. In genere, la reazione allergica allo zenzero innesca eruzione cutanee.
Bisognerebbe prestare attenzione ai dosaggi e alla durata dell’assunzione, alternandola a periodi di pause più o meno lunghi, conducendo una vita sana il più possibile, evitando cibo spazzatura, eccessi di farinacei, sodio e bevande gasate, facendo un minimo di attività fisica e bevendo tanta acqua.

E adesso vi passo alcuni suggerimenti relativi all'assunzione dello zenzero.

Decotto del risveglio.
  • Per iniziare la giornata in piena forma, anziché preparare il caffè provate a bere dello zenzero! Grattugiare un pezzetto di zenzero fresco e preparare un decotto, lasciando in infusione in acqua calda per 10 minuti, zuccherando a piacere con del miele. Questo vi risveglierà caricandovi di energia e vi tonificherà.
Bevanda a base di zenzero e limone
  • Una bevanda a base di acqua, zenzero e succo di limone, assunta dopo i pasti, può migliorare la digestione. Rafforza il sistema immunitario: sia il limone che lo zenzero possiedono una grande quantità di componenti che rafforzano il sistema immunitario e grazie a questo ci aiutano a tenere lontani i raffreddori, i problemi respiratori, l’afonia, le infezioni ed altri problemi di salute.
  • Questa bevanda, se consumata calda, potrebbe rivelarsi un buon rimedio naturale contro i malanni stagionali quali tosse e raffreddore. Se si sentono testa e petto congestionati, malessere e brividi, provate a bere una tisana come segue:  far sobbollire per cinque minuti un pezzetto di radice di zenzero sbucciata  in un pentolino con due tazze di acqua fredda; portare a ebollizione, abbassare la fiamma e far sobbollire per cinque minuti. Aggiungere mezzo cucchiaino di pepe di cayenna (o di più o di meno a seconda dei gusti) e lasciare bollire piano per ancora un minuto quindi togliere dal fuoco. Aggiungere due cucchiai di succo di limone, miele a volontà e uno spicchio di aglio schiacciato. Far intiepidire e filtrare.  
  • Aiuta a prendersi cura della salute della pelle: la miscela a base di zenzero e limone è ricca di vitamina C ed antiossidanti, che aiutano a mantenere la pelle sana, giovane ed idratata, un vero toccasana per le nostre difese immunitarie: il limone è una fonte di sali minerali e unito ai principi attivi contenuti nello zenzero quali gingerolo e zingiberene favoriscono la proliferazione della flora batterica benefica del tratto intestinale combattendo la presenza di batteri dannosi.
  • Lo zenzero è consigliato per dimagrire, non perché migliora le funzioni digestive, ma perché questa radice apporta un effetto termogenico che aiuta a attivare il metabolismo. E’ per questo che lo zenzero è spesso descritto come un alimento brucia-grassi o brucia-calorie. Infatti gli amanti dei rimedi naturali consigliano l’assunzione di bevande a base di zenzero e limone anche per perdere peso, in questo caso la miscela andrebbe assunta al mattino. 
  • Aiuta a prendersi cura della salute della pelle: la miscela a base di zenzero e limone è ricca di vitamina C ed antiossidanti, che aiutano a mantenere la pelle sana, giovane ed idratata.
  • Stimola la corretta digestione: questa combinazione è l’ideale per contrastare i problemi digestivi come l’indigestione, il transito lento e, tra le altre cose, la fastidiosa ritenzione idrica. Tuttavia, è bene ricordare che chi soffre di gastrite deve moderarne l’assunzione.
Tè allo zenzero e limone
  • Uno dei modi di unire questi due ingredienti per godere delle loro proprietà è preparare un tè semplice e dal sapore delizioso che vi piacerà moltissimo. Mettere a riscaldare una tazza d’acqua e toglierla dal fuoco prima che raggiunga il punto di ebollizione e aggiungere una piccola rondella di zenzero. Lasciare riposare per 5 minuti con il coperchio. Aggiungere il succo di un limone prima di bere. Si consiglia di bere questo tè a digiuno.

Bevanda allo zenzero e al limone
  • Una deliziosa bevanda che unisce  la classica ricetta della limonata con le proprietà dello zenzero, che la renderà ancora più salutare e vi permetterà di perdere peso. Preparare la limonata come fate di solito, evitando di usare zucchero raffinato per addolcirla. Quindi aggiungere un cucchiaino di zenzero grattugiato e se lo desiderate anche qualche foglia di cavolo ben tritata, in modo da aumentarne il potere disintossicante. Filtrare dopo una decina di minuti e bere preferibilmente a digiuno. Si tratta di un’ottima alternativa per sfruttare i benefici dello zenzero e del limone insieme, senza dover preparare un succo o un tè per trarne benefici.
Bevanda di zenzero e menta
  • Riempire 1 caraffa grande con del ghiaccio, aggiungere 6 foglie di menta fresca strizzate, 1 cucchiaino di zenzero grattugiato e dell'acqua frizzante o limonata e servire. Ci vuole solo un secondo per trasformare una brocca di acqua semplice in qualcosa di molto più invitante e saporita.
Condimento per insalate
  • Inoltre potete grattugiare dello zenzero e poi mescolarlo con del succo di limone e olio usando questo condimento per condire le vostre insalate e godere dei suoi benefici!
Per riscaldarsi d'inverno.
  • E' possibile bere un infuso di zenzero, con eventuale aggiunta di cannella, quando le temperature scendono. Questa bevanda calda permette di riscaldare l'organismo: mettere due o tre fette sottili di radice fresche di zenzero in una tazza d'acqua bollente e lasciate ii infusione per 10 minuti. Si consuma non appena intiepidita, e il sapore è talmente gradevole che non necessita di aggiungere dolcificanti. 
 Per dimagrire.
  • Questa tisana può essere bevuta dopo i pasti preferibilmente la sera, e ha un'azione digestiva, fa dimagrire aiutando a velocizzare il metabolismo e a bruciare conseguentemente i grassi, antisettica e tonica. Aggiungere il succo di un  limone (o 2 fettine di pompelmo rosa o 1 peperoncino fresco a vostro piacere), 6 fettine di zenzero, una decina di foglie di menta e un cucchiaino di miele in mezzo litro di acqua calda lasciando riposare qualche minuto nella teiera. Bere la bevanda al mattino prima di fare colazione oppure di sera prima di cena.

Nessun commento:

Posta un commento