domenica 17 giugno 2018

Pallotte di zucchine

Le polpette di zucchine sono un ottimo secondo finger food, un’alternativa vegetariana alle solite polpette di carne. Questa ricetta è molto semplice da preparare e possiamo definirla anche una ricetta riciclo poiché uno degli ingredienti principali è il pane raffermo. Inoltre possiamo arricchirle a piacere  con frutta secca, scorza di limone o erbe aromatiche; oppure aggiungere una manciata di uva sultanina reidratata e qualche cucchiaio di pinoli. Per gustarle al meglio servire calde accompagnate da un’insalata di pomodori e basilico, una salsa tzatziki o altra salsa a vostro piacere.

  • 400 gr zucchina genovese;
  • 1 piccola cipolla rosa;
  • 60 gr di pangrattato;
  • 60 gr di grana grattugiato;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo;
  • 1 uovo bio;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • olio di semi di arachidi;
  • 3 cucchiai di farina di mais e 3 cucchiai di pangrattato fine per la panatura.

Grattugiare le zucchine in una ciotola, salare e lasciare riposare 30 minuti, in modo che perdano l’acqua di vegetazione, quindi strizzare bene le zucchine e sistemarle in una ciotola. Aggiungere la cipolla grattugiata, il grana, il pangrattato, il prezzemolo e l’uovo sbattuto. Condire con una macinata di pepe nero e una spolverata di sale. Amalgamare bene il composto, che deve risultare piuttosto consistente (se occorre, unisci ancora un po’ di pangrattato) e formare le pallotte.
Mescolare la farina di mais e il pangrattato fine e passarvi le pallotte appena formate, pressando bene.
Friggere le polpettine, poche per volta, in abbondante olio ben caldo. Quando sono dorate, scolare e poggiare su fogli di carta assorbente, per asciugare l’olio in eccesso.
Servire accompagnandole con il contorno o la salsa preferita.

martedì 12 giugno 2018

Reginette allo zafferano con punte di asparagi selvatici

Mettiamo tutto il sapore della campagna in un piatto di pasta, ed ecco questa delizia! Amo tanto andare per campi in cerca di verdurine di stagione e in questo mese si trovano anche gli asparagi selvatici, ma se non avete tempo rivolgetevi al vostro fruttivendolo di fiducia che ve li farà avere.
Gli ingredienti indicati bastano per 4 persone.

  • 1 mazzetto di asparagi selvatici;
  • 360 gr di pasta tipo reginette (o altra pasta lunga a vostro piacere);
  • olio extravergine di oliva;
  • 1 bustina di zafferano;
  • 1 peperoncino fresco;
  • mezzo mazzetto di prezzemolo;
  • sale marino e pepe nero appena macinato;
  • 1 spicchio d'aglio, schiacciato;
Mettere una pentola con l'acqua per la pasta assieme allo zafferano e quando bolle buttare le reginette e intanto prepariamo il condimento. Porre lo spicchio d'aglio, schiacciato per bene, in una ciotolina e coprire con 2 cucchiai di olio d'oliva. Tenere da parte.
In una padella dove poi andremo a saltare la pasta mettere 3 cucchiai d'olio, il peperoncino affettato
(ma va bene anche quello secco o in polvere) , gli asparagi già puliti e tagliati a pezzi 3/4 cm, rosolare leggermente il tutto, bagnare con un poco di acqua di cottura della pasta e far cuocere ancora 5 minuti circa. Scolare la pasta al dente e versare nella padella con gli asparagi, aggiungere l'olio all'aglio e parte del prezzemolo tritato, facendo saltare bene e aggiungendo ancora acqua di cottura se serve. Condire con una spolverata di pepe e servire con prezzemolo tritato.

martedì 5 giugno 2018

Spaghettoni con carciofi su crema di patate e acciughe

Oggi ho vi propongo un'altro piatto del grande Antonino Cannavacciuolo: un primo piatto veramente squisito: spaghettoni con i carciofi adagiati su una gustosa crema di patate e acciughe...da provare!
un insieme di sapori assolutamente perfetto. Per 4 persone.


  • 300 gr di spaghettoni o tonnarelli;
  • 6 filetti di acciughe salate o sott'olio;
  • 2 carciofi freschi;
  • 1 cipolla bianca media;
  • 3 patate di media grandezza;
  • pecorino grattugiato q.b;
  • 300 ml di brodo vegetale;
  • basilico e prezzemolo freschi q.b;
  • erbe aromatiche a piacere:
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale marino e pepe nero appena macinato.

Pulire i carciofi e bagnarli in acqua e limone, quindi tagliarli a fettine molto sottili, metterli in una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine di oliva, sale e pepe e farli cuocere lentamente.
Tagliare a fettine sottili sia la cipolla che le patate e mettere in un pentolino insieme ad un filo di olio extravergine di oliva. Lasciare insaporire e poi aggiungere un paio di mestoli di brodo vegetale caldo, foglie di basilico, sale e pepe e lasciar cuocere a fiamma dolce.
Quando la crema di patate è pronta, trasferire il contenuto del pentolino in un mixer. Unire le acciughe e frullare fino ad ottenere una crema omogenea e soffice.
In una pentola con abbondante acqua salata far cuocere la pasta, scolarla al dente e versarla nella padella con i carciofi. Spolverare con pecorino grattugiato e mescolare velocemente facendo mantecare la pasta con il condimento e aggiungendo un po' d'acqua di cottura.
Disporre sul fondo dei piatti la crema di patate e acciughe e sistemarci sopra la pasta previamente arrotolata con il forchettone e disponendo i carciofi in cima.
Spolverare ancora con il pecorino grattugiato e completare con foglioline di erbe aromatiche a piacere prima di servire.

domenica 3 giugno 2018

Dadini di pollo con verdure di stagione

Un secondo facile facile, veloce ma soprattutto buono. Scegliete le verdure che più vi piacciono a seconda della stagione: il piatto piacerà sempre. Per 4 persone.

  • 500 grammi di petto di pollo tagliato a dadini;
  • mezzo peperone rosso e mezzo giallo;
  • 2 zucchine verdi;
  • 200 gr di pomodorini;
  • 1 carota e 1 cipolla;
  • mezzo bicchiere vino bianco;
  • mezzo bicchiere acqua;
  • 2 rametti di  rosmarino fresco;
  • 1 pizzico di origano;
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale marino e pepe nero macinato al momento.
In una padella versiamo 2 cucchiai di olio di oliva, la cipolla tritata e la carota a dadini. Lasciaro soffriggere 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Aggiungere i dadini di pollo e fare rosolare a fuoco vivace mescolando per un paio di minuti. Quindi versare il mezzo bicchiere di vino bianco, lasciare sfumare e versare il mezzo bicchiere d’acqua. Aggiustare di sale e pepe e lasciare cuocere con il coperchio per 4-5 minuti mescolando ogni tanto.
Ora possiamo aggiungere le verdure: i peperoni tagliati a piccole listarelle e le zucchine tagliate a cubetti. Infine aggiungere i pomodorini tagliati a metà e il rametto di rosmarino a pezzetti. Lasciamo cuocere ancora per alcuni minuti con il coperchio ricordando di mescolare di tanto in tanto. Spolverare con l'origano prima di servire.
Provate a servire il piatto con del riso basmati aromatizzato con funghi secchi e chiodi di garofano, un piatto unico perfetto.

giovedì 31 maggio 2018

Carbonara con asparagi selvatici

Una piccola variante alla ben nota pasta alla carbonara. So che a molti non piace rimaneggiare le classiche ricette ma la carbonara piace anche per questo: si presta bene ad accompagnare ogni nuovo gusto che le si affianca. Provatela. Le dosi indicate bastano per 4 persone.


  • 320 gr di spaghetti;
  • 4 tuorli d’uovo freschissimi;
  • 250 gr di guanciale;
  • 150 g di punte di asparagi selvatici;
  • 150 g di pecorino stagionato;
  • Abbondante pepe nero appena macinato;
In una capace pentola di acqua bollente e salata cuocere la pasta e intanto preparare il condimento.
Sbattere i tuorli con il formaggio ed il pepe facendo attenzione a non creare grumi. In una padella rosolare il guanciale tagliato a dadini e le punte tenere degli asparagi e quando la pasta è al dente scolare e versare nella padella con il guanciale rosolato. Mescolare bene aggiungendo un po di acqua di cottura quindi togliere la padella dal fuoco e versare i tuorli, continuare a mescolare velocemente aggiungendo ancora un po' di acqua di cottura creando così una crema con l’amido della pasta. L’uovo non deve diventare una frittata. Impiattare nei piatti previamente scaldati e servire con pepe e pecorino grattugiato al momento.